Cinque Terre - LIGURIA - Consigli Di Viaggio in Agriturismo - Agriturismo in Italia Turismo Sostenibile e Consigli di Viaggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cinque Terre - LIGURIA

Pubblicato da in Liguria ·
Tags: consigliviaggioitineraricosavederecosavisitareagriturismocinqueterreliguria

Cinque Terre

Le Cinque Terre sono caratterizzate da terrazzamenti, scogliere, case, muri, sentieri impervi e scalinate di pietra. Si trovano sulla Riviera Ligure di Levante. Sono la parte naturale più
incontaminata e affascinante della Liguria e della costa Tirrenica: le cinque terre sono Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Monterosso e Vernazza, sospese tra mare e terra e aggrappate su scogliere a strapiombo sul mare.

Patrimonio dell'Umanità tutelato dall'Unesco, oltre a scogliere rocciose e ripide, presentano anche baie e spiaggette, sentieri panoramici e borghi medievali, santuari e botteghe artigiane.

Riomaggiore
Riomaggiore sembra un presepe, con le sue casette colorate costruite in verticale e
le caratteristiche stradine, popolate da case che hanno la particolarità della doppia entrata, una sulla facciata e l'altra sul retro, al fine di facilitare, storicamente, la via di fuga in caso di incursioni. Da Riomaggiore inizia la via dell'Amore, un percorso scavato nella roccia che conduce a Manarola.

Manarola
Manarola
è il regno di ulivi e vitigni e deve il suo nome, secondo gli storici, all'antico "magna Roea", ovvero "magna rota", una grande ruota di un mulino ad acqua. Si può, infatti, visitare un vecchio mulino o frantoio, oltre alla Chiesa di San Lorenzo, in stile gotico, con tre navate e interni barocchi. Da non perdere, il Campanile Bianco, antica torre di controllo e avvistamento, e il quattrocentesco Oratorio dei Disciplinati della Santissima Annunziata.

Corniglia

Corniglia è un antico borgo romano e si sviluppa su una scogliera alta circa 100mt. E' l'unico paese delle Cinque Terre quasi inaccessibile dal mare. Infatti, per raggiungere Corniglia è necessario salire la Lardarina, un'estenuante scalinata di mattoni: 33 rampe e 377 gradini. Il nome Corniglia deriva dal colono romano "Corneliu". Si può visitare la parrocchia gotica di San Pietro e la settecentesca piazza di largo Taragio con l'oratorio di Santa Caterina.

Vernazza

Vernazza si trova su un'imponente scogliera ed è stato il punto di partenza e di approdo delle forze navali per ostacolare il passaggio dei saraceni. E' caratterizzata da vicoletti misteriosi ed enigmatici, con le piccole casette rosse, gialle e rosa, e dall'accesso via mare, che permette di conoscere il porticciolo custodito dalle case color pastello. Da vedere: la chiesa di Santa Margherita di Antiochia e i resti dell'antica struttura fortificata della città, la torre di avvistamento e il Castello Doria, la Torre del Convento dei Padri Riformati di San Francesco e il Belforte.

Monterosso al Mare

Monterosso al Mare è la terra amata da Eugenio Montale, che scrisse: "paese roccioso e austero, asilo di pescatori e contadini". Tra le bellezze da visitare, la Torre medievale, il Castello a strapiombo sul mare, le torri rotonde e la Torre Aurora. Nel centro storico, spicca la chiesa di San Giovanni Battista, mentre le spiagge sono grandi, sia sabbiose che rocciose.

Descrizione inviata da Giorgio di Genova



Nessun commento


Copyright 2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu