Urbino - MARCHE - Consigli Di Viaggio in Agriturismo - Agriturismo in Italia Turismo Sostenibile e Consigli di Viaggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Urbino - MARCHE

Pubblicato da in Marche ·
Tags: consigliviaggioitineraricosavederecosavisitareagriturismourbinomarche

Urbino

La città di Urbino ha origini antichissime e una ricca storia legata alla corte di Federico da Montefeltro, signore di Urbino dal 1444 al 1482, che ospitava nella sua corte artisti come Raffaello, Piero della Francesca, Marsilio Ficino e Leon Battista Alberti.

Urbino è dal 1998 nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'Unesco ed è conosciuta come una cittа verticale, ripida, con strette stradine.

Alla Galleria Nazionale delle Marche, ospitata dal Palazzo Ducale, c'è uno dei quadri più importanti dell'arte italiana: la "Città ideale", il sogno di Federico da Montefeltro di costruire la città ideale del Rinascimento.
Il Palazzo Ducale non
è solo un "palazzo", ma una vera e propria città fortificata che ospitava gli artisti per farli lavorare.

Per più di 30 anni furono impiegati diversi architetti, che diedero vita a:
-
Palazzetto della Jole
-
appartamento dei Melaranci
-
cortile porticato
-
Scalone d'onore
-
Biblioteca
-
Sala degli Angeli
-
Sala delle Udienze-
-
Soprallogge
-
Facciata dei Torricini
-
Studiolo

Circa 80 sale del Palazzo Ducale sono state adibite a Museo, cona raccolta di opere dal 1300 al 1600: dipinti, mobili, sculture, arazzi e disegni. Tra le opere principali ricordiamo due capolavori di Piero della Francesca: la "Flagellazione di Cristo" e la "Madonna di Senigallia".

Ad Urbino, nel quartiere artigiano, si può visitare anche la Casa natale di Raffaello, con qualche opera originale del grande pittore urbinate. Al piano terra, c'è la bottega del padre Giovanni Santi, oggi usata per mostre temporanee; al primo piano, ci sono copie dei dipinti di Raffaello; nella "Camera da letto di Raffaello" c'и un affresco che raffigura la "Madonna con Bambino". Al primo piano c'è anche un piccolo cortile con il pozzo e il lavabo dove si macinavano i colori usati per le opere.

Altri luoghi da visitare:
-Oratorio San Giovanni:
contiene il ciclo di affreschi dei fratelli Lorenzo e Jacopo Salimbeni da San Severino, come la "Crocifissione", la vita di San Giovanni Battista e la Madonna dell'Umiltà.

Descrizione inviata da Daniele di Urbino

-Duomo: è la chiesa più importante della città, in stile neoclassico, con all'interno due bellissime tele di Federico Barocci: "Martirio di San Sebastiano" e "Ultima cena". Ci sono anche le Grotte che hanno ospitato le opere del Tesoro della Basilica di San Marco a Venezia, oltre a diverse cappelle e il Corridoio del Perdono.
-Chiesa di San Bernardino: chiamata anche Mausoleo dei Duchi, fu fatta costruire da Federico da Montefeltro per accogliere le sue spoglie dopo la morte.
-Rampe elicoidali e Teatro Raffaello: Federico da Montefeltro fece costruire, ai piedi dei Torricini di Palazzo Ducale, un bastione con delle rampe elicoidali, che permettevano
al duca di accedere alle stalle direttamente dal Palazzo. Nel 1800 al bastione fu sovrapposto il Teatro Raffaello Sanzio.


Descrizione inviata da Carla di Urbino



Nessun commento


Copyright 2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu